Home C.O.R.P.A.FOR Corpi Forestali Lavori Fondo comune
Home
C.O.R.P.A.FOR
Corpi Forestali
Lavori
Fondo comune
Contatti
Auf Deutsch
Leggi e Norme
Area riservata
FOTO
  
 




Di seguito in ordine cronologico le fasi della discussione e relazione degli incontri e documenti elaborati




 


Co.R.P.A.For.

Coordinamento Regioni Provincie Autonome Corpi Forestali









Lettera ai Presidenti delle Regioni e Provincie autonome

"intervento normativo in materia previdenziale per il personale dei Corpi Forestali
delle regioni e Provincie autonome"

Lettera da scaricare:  Corpafor_sulle_pensioni_Novembre_2016.pdf






22 e 23 aprile 2016

Incontro Co.R.P.A.For. Carezza al Lago (BZ)
Riorganizzazione dei Corpi forestali
in connessione alla legge 7 agosto 2015, n. 124


 

Lettera_ai_Presidenti_delle_Regioni_e_Province_autonome_aprile_2016.pdf



--------------------

Le iniziative del Co.R.P.A.For. dal 2012 al 2016

Storia_Corpafor_2012_2016.pdf


---------------------


28 gennaio 2016
Legge di stabilitá 2016
80 euro alle Forze di Polizia

Lettera_ai_Presidenti_delle_Regioni_e_Province_80_euro.pdf


16 febbraio 2016
Tavolo tecnico ed iniziative
per la salvaguardia dei Corpi Forestalei Regioneli e Provinciali

Lettera_ai_Presidenti_delle_Regioni_e_Province_2016_tavolo_tecnico.pdf



----------------------------



31 Agosto 2015


Lettera ai Presidenti di Regioni e Provincie Autonome


"Invito al coordinamento istituzionale e normativo"

Scarica la lettera:

2015_Lettera_ai_presidenti_di_regioni_e_provincie_autonome_agosto_2015.pdf


------------------------------

23 marzo 2015

Agli appartenenti dei Corpi Forestali
di Regioni e Provincie Autonome


   Disegno di Legge 1577 del Governo - aggiornamenti

Arrivato oramai quasi alla fine del suo iter legislativo al Senato, il Disegno di legge del Governo 1577 (che tra l’altro prevede la soppressione del Corpo forestale dello Stato) alla fine di questo mese approderà in Parlamento affrontando l’Aula per il voto definitivo. Un provvedimento che sin dal primo momento aveva destato molte preoccupazioni fra gli appartenenti ai Corpi Forestali di Regioni e provincie autonome, i quali non venivano in alcun modo menzionati dal disegno di legge.

Nei giorni scorsi la Prima Commissione permanente del Senato, ha approvato un emendamento (primo firmatario il senatore Zeller) che non solo conferma il ruolo finora svolto dai Corpi Regionali e Provinciali, ma ribadisce le competenze di pubblica sicurezza e polizia giudiziaria. Una previsione importante che per avere valore dovrà essere confermata con la votazione in Aula ma che rappresenta fin d’ora un fondamentale riconoscimento, di un importante istituzione dello Stato.

Lo scorso autunno il Corpafor aveva sollecitato i Presidenti delle Regioni e Province autonome a prendere posizione rispetto ai diversi scenari che si muovevano a livello nazionale, coinvolgendo anche le nostre realtà e si era mosso anche su alcuni referenti politici nazionali, per evidenziare le nostre specificità e quindi questo testo approvato è certamente positivo perché aldilà di una clausola di salvaguardia delle specificità - comunque importante e necessaria - riconosce espressamente che le attribuzioni tutelate concernono anche le funzioni di polizia.

Questo riconoscimento si pone in piena sintonia con i principali obiettivi che il Corpafor si propone di perseguire, fin dal primo incontro ad Aosta nel marzo del 2012. Ecco il testo integrale dell’emendamento:

ZELLER, BERGER, PALERMO, FRAVEZZI, LANIECE, PANIZZA, ZIN

Dopo il comma 3, aggiungere, in fine, il seguente:

«3-bis. Nei territori delle Regioni a statuto speciale e delle Province autonome di Trento e di Bolzano restano ferme tutte le attribuzioni spettanti ai rispettivi Corpi forestali regionali e provinciali ad oggi esercitate, anche con riferimento alle funzioni di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria secondo la disciplina vigente in materia, nonché quelle attribuite ai Presidenti delle Regioni e delle Province in materia di funzioni prefettizie, in conformità a quanto disposto dagli Statuti speciali e dalle relative norme di attuazione».

 

In un momento di particolare apprensione per una pesante politica di tagli che non esita a ridimensionare o cancellare completamente importanti istituzioni dello Stato, occorre fra gli appartenenti ai Corpi Forestali coesione ed unitarietà di intenti. Anche in una situazione difficile come questa, infatti, l’azione coordinata dei nostri rappresentanti sindacali e associativi, la sensibilizzazione dei rappresentanti politici locali e delle istituzioni, anche attraverso l’attività del Corpafor, ha consentito questo primo importante risultato.

Il percorso è ancora lungo e occorre continuare ad agire insieme per tutelare il nostro lavoro, la nostra professionalità ma anche per continuare le azioni necessarie per conseguire quei riconoscimenti giuridici, previdenziali e contrattuali per i quali, nonostante le difficoltà del momento, non dobbiamo smettere di perseguire.


         -------------------------------------------------------------



Roma - 23 Febbraio 2015

Incontro con Ettore Rosato: legge di riforma prima dell'estate ma resta la necessità di definire il ruolo dei Corpi Forestali di Regioni e Provincie autonome

Il disegno di legge del Governo (1577) che prevede la soppressione del Corpo Forestale dello Stato, dovrebbe terminare in queste settimane il proprio iter legislativo al Senato per essere subito dopo messo in discussione al Parlamento. Se la norma dovesse essere approvata così com'è stata proposta, fra qualche mese il CFS, un istituzione vecchia di quasi duecento anni, non esisterà più.

Il disegno di legge al momento, non fa alcun riferimento ai Corpi Forestali di Regioni e Provincie autonome, "protetti" dai loro statuti di "rango costituzionale", ma crea comunque, in tutti noi, preoccupazione ed incertezza. In questo contesto nella giornata di ieri abbiamo incontrato l'On. Ettore Rosato (ex sottosegretario agli interni ed oggi molto vicino allo "staff di governo") per portare avanti il rapporto di collaborazione intrapreso con il Corpafor già da diversi anni e cercare di capire meglio il ruolo che verrà dato alle nostre istituzioni dopo la riforma.

Dall'incontro (durato quasi un ora negli uffici di Montecitorio) è emersa chiaramente la precisa volontà del Governo di procedere in modo spedito e determinato alle riforme necessarie per ottimizzare, anche in questo settore, sia le risorse umane sia le spese.  La legge sarà approvata dal Parlamento, ci è stato riferito, con molta probabilità, ben prima della prossima estate.

Il disegno di legge finora non ha previsto chiaramente il nostro ruolo (e per farlo si dovranno superare non poche difficoltà normative) ma c' è la disponibilità a trovare insieme soluzioni che servano a tutelare i settori che  funzionano ed a migliorare la collaborazione fra istituzioni di polizia. In questo contesto Ettore Rosato si è dichiarato disponibile a valutare proposte di eventuali lievi modifiche o piccole integrazioni alla norma che consentano di trovare la massima sinergia fra corpi di regioni e provincie autonome e le istituzioni dello Stato che si occuperanno di polizia ambientale.

DL1577.pdf - Capo II Art. 7 paragrafo (a)


Ottobre 2014
Il giorno 13. ottobre 2014 si é svolto a Udine il primo incontro del Co.R.P.A.For con alcuni colleghi forestali del FVG.
Alla presentazione delle iniziative del Co.R.P.A.For é seguito un interessante scambio di informazioni che hanno inquadrato le diversitá dei nostri Corpi ma che hanno anche sottolineato l'importanza dell'aggregazionie intorno ad alcuni punti fondamentali comuni.
Di seguito trovate la lettera ai Presidenti delle Regioni e Provicie Autonole ed i modelli di adesione alle iniziative.

Lettera_ai_Presidenti_delle_Regioni_e_Province_autonome_ottobre_2014_DEF.pdf
Modello_adesione_COLLETTIVA.pdf
Modello_adesione_INDIVIDUALE.pdf


Settembre 2014

Riforma della Pubblica Amministrazione,
del CFS e dei Corpi forestali delle Regioni e Provincie autonome


Lettera ai Presidenti delle Regioni e Provincie autonome


25.10.2013
Lettera ai Presidenti delle Regioni e Provincie Autonome circa le  preoccupanti dichiarazioni del Comandante del CFS Ing. Cesare Patrone
Dichiarazioni_Capo_CFS_2013__Lettera_ai_Presidenti_delle_Regioni_e_Province_autonome.pdf


09.09.2013
Sono in elaborazione iniziative per dar seguito e risposta alla Nota del Consiglio dei Ministri indirizzata al Co.R.P.A.For (vedi seguente).


09.09.2013
Nota del Consiglio dei Ministri.
In seguito alle richieste del Co.R.P.A.For é giunta la risposta da perte del Consiglio dei Ministri che contiene due punti positivi:
Il primo é il riconoscimento del Co.R.P.A.For quale interlocutore e rappresentante degli interessi dei Corpi forestali delle Regioni e Provincie Autonome.
Il secondo é che non vi é l'esclusione a priori della legittimitá delle richieste e viene indicato quale organo competente il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.
Questa risposta gratifica il lavoro del Co.R.P.A.For degli ultimi mesi e aiuta a tener alto l'impegno del gruppo di lavoro.
nota_consiglio_dei_ministri_settembre_2013.pdf


09.09.2013
Dichiarazione del Ministro De Girolamo di avviare i lavori per il transito nel CFS del personale dei servizi di polizia provinciale.
Praticamente si rovescia la prospettiva rispetto al ddl Rosato: prima sarebbe stato il CFS a dover transitare nella Polizia di Stato diventandone una specialità e ora invece il CFS rimarrebbe e ingloberebbe le polizie provinciali.
Dalla_Newsletter_n_943_dd_8-8-2013.pdf



09.09.2013

Molti operatori di polizia hanno una casa di proprietà nella zona di origine e, per servizio, sono costretti a lavorare svariati anni lontano prima di ottenere un trasferimento che sia anche un avvicinamento alle proprie radici familiari. Durante gli anni di servizio lontani da casa, c’è chi alloggia in caserma o comando stazione e chi invece è obbligato ad affittarsi un appartamento.

La normativa in vigore fino a qualche giorno fa assoggettava l’unico immobile di proprietà alla tassazione come seconda casa. Una anomalia inaccettabile soprattutto per il fatto chi è costretto a vivere lontano da casa lo è per servizio e non certo per scelta: di qui le rivendicazioni sindacali che hanno portato al testo del decreto legge 31 agosto 2013, n. 102, art. 2, comma 5 (trovate in allegato il testo completo).

Decreto_Legge_31_agosto_2013__n_102.pdf




20.05.2013
Lettera obiettivi Co.R.P.A.For
Lettera_Corpafor_a_Letta_e_Giovannini.pdf
Lettera_ai_Presidenti_delle_Regioni_e_Province_autonome_firmata.pdf



15.04.2013
Comunicato secondo incontro Co.R.P.A.For - Cagliari Maggio 2013
Download:
Svolto_a_Cagliari_il_secondo_incontro_del_Corpafor.pdf



19.04.2012
Relazione al primo incontro con l'On. Ettore Rosato 
Download:
relazione_primo_incontro_On__Rosato.doc
Promemoria_Corpafor_per_on_Rosato.pdf
Lettera_a_Monti_e_Fornero.pdf


Prossimo appuntamento:
19.04.2012 - Roma
il giorno 19 aprile alle ore 16,00 (in via del Vicario 21 - primo piano - sala Aldo Moro) incontreremo l'On Ettore Rosato primo firmatario della proposta di legge per l'Istituzione della Polizia Ambientale e conseguente sopressione del CFS.
Riferimento CoRPAFor per l'incontro: Sergio Talloru


25.03.2012
Rassegan stampa sucessiva all'incontro
Download: 
Ansa.pdf
rassegna_03_2012_I.pdf
rassegna_03_2012_II.pdf


22/23.03.2012
Incontro in Val d'Aosta dei rappresentanti dei COrpi Forestali delle Regioni e Provincie Autonome
Download:
incontro_22_23_Aosta_firme.pdf




22.12.2011
Disegno di legge Rosato nr. 4862 del 22.12.2011
Download: 
Proposta-di-legge-Ettore-Rosato-Sopressione-del-CFS1_Copy.pdf






Site Map